• Marco Furchì

Modello EPI: come salvare la vendemmia

Nel momento in cui i fenomeni meteorologici determinano la creazione di condizioni favorevoli alla crittogama, le infezioni di peronospora scoppiano violente, trovando spesso impreparati gli operatori del settore. La famosa regola dei 3 dieci, pur rimanendo un utile strumento di supporto nelle strategie di difesa fitosanitaria del vigneto, determina spesso errori di sovrastima del reale pericolo per la coltura. Per tali motivi e quindi fornire valide indicazioni per le misure preventive da assumere. Tale strumento è il Modello EPI


Strumentazione e metodi utilizzati

Le informazioni climatiche, di fondamentale importanza per un corretto utilizzo del modello EPI, sono state ricavate attraverso l’utilizzo di una stazione metereologica posta nei pressi del vigneto e della stazione meteo di Tropea. Di mese in mese raccogliamo tutti i dati da inserire nel modello costruito attraverso vari fogli di calcolo Excel, rapportandoli ai dati medi della zona costruiti sulla base di una banca dati degli ultimi 30 anni.


Risultati

I risultati ottenuti verranno pubblicati ogni fine mese, da Ottobre fino a Marzo, attraverso comunicati su questa piattaforma. I dati che di volta in volta forniremo saranno solo un’approssimazione delle condizioni climatiche che si saranno verificate, rapportate al probabile sviluppo della malattia, con un numero ottenuto che rappresenterà il potenziale di nascita della crittogama e un breve commento sulle cose su cui bisognerà prestare maggiore attenzione.

Il valore più importante resterà comunque quello di Marzo che verrà pubblicato ad inizio Aprile e che sarà una buona approssimazione per capire se intervenire preventivamente per bloccare lo sviluppo del patogeno, sempre dopo un’attenta analisi visiva in vigna.


89 visualizzazioni
Contattaci:
+393317553104
Follow us
  • Bianco YouTube Icona
  • White Facebook Icon

Email: mfurchi94@gmail.com

Viale Don Mottola trav.11 89861 Tropea VV
P.iva 03754100794

© 2020 Site Web Powered by Gino Ferdinandi

Iscriviti alla nostra newsletter